"In bocca al lupo" ecco il vero significato del detto

"In bocca al lupo" ecco il vero significato del detto

Non tutti conoscono la bellezza del significato del modo di dire "in bocca al lupo".L'augurio rappresenta l'amore della madre-lupo che prende con la sua bocca i propri figlioletti per portarli da una tana all'altra, per proteggerli dai pericoli esterni. Dire 'in bocca al lupo' e' uno degli auguri più belli che si possa fare ad una persona.
E' la speranza che tu possa essere protetto e al sicuro dalle malvagità che ti circondano come la lupa protegge i suoi cuccioli tenendoli in bocca. Da oggi in poi non rispondete più 'crepi' ma 'grazie di cuore'.

LA STORIA
Anche se l'origine del modo di dire non è chiara, come altre analoghe espressioni che hanno per protagonista il lupo, sembrerebbe legata all'immagine del lupo nella tradizione popolare come personificazione stessa del male: il lupo, considerato animale feroce e dall'insaziabile voracità, seminò morte e terrore fra gli abitanti delle campagne e delle zone di montagna, soprattutto fra i pastori e i cacciatori, divenendo in tutta l'Europa il protagonista negativo di numerose favole, leggende e storie che furono tramandate attraverso i secoli: basti ricordare le favole di Esopo e di La Fontaine, il lupo del Roman de Renart o il Lupo di Gubbio dei Fioretti di S. Francesco.
Di questa visione paurosa del lupo permangono tracce in numerose lingue europee sotto forma di modi di dire e proverbi.

L'INTERPRETAZIONE
Il detto sarebbe quindi nato dal linguaggio dei cacciatori come frase d’augurio di "buona fortuna", rivolta per antifrasi (cioè con significato opposto a quello letterale) ai cacciatori stessi, e, per estensione, a chi si appresta ad affrontare una prova rischiosa o difficile.
La risposta "Crepi il lupo!" sarebbe invece nata per estensione da altre espressioni, costruite analogamente col verbo crepare, nelle quali alla lingua viene attribuito il potere magico di allontanare la cattiva sorte oppure di scongiurare un cattivo presagio, come, ad esempio, "Crepi l'avarizia!", "Crepi l'astrologo!".
Baciare il cane è pericoloso?

Baciare il cane è pericoloso?

I nostri amici a 4 zampe sono eccezionali dispensatori di slinguazzate affettuose...ma baciare il cane è pericoloso?

I cani, diventano sempre più spesso dei veri membri della famiglia e sono tantissime le persone che baciano sil proprio cane, magari in testa o addirittura sul muso del loro amico.
Dobbiamo sapere però che le labbra, sono una parte del corpo molto sensibile e delicata, tant’è vero che è spesso soggetta a screpolature o microtagli, che possono diventare la porta d’accesso nel nostro organismo per ospiti indesiderati.

Ovviamente ci sono tesi diverse e contrapposte che sottolineano il benessere che invece un bacio, un abbraccio con il proprio cane possa trasmetterci,consentendoci inoltre di rafforzare le difese immunitarie e migliorare il nostro benessere. Questa è l’ipotesi di alcuni studiosi dell’università dell’Arizona.

Che fare allora?
Se proprio non si riesce a resistere lavare bene la bocca del vostro animale; non fare mangiare loro gli avanzi della spazzatura e pulire regolarmente le ciotole di cibo e acqua!
cane prima legge cercocane

La primissima legge a favore degli animali nella storia

Lo sapevate che...fù durante il Regno di Vittorio Emanuele III, che venne emanata la prima legge a favore degli animali?
Ebbene si pare che la proibizione di atti crudeli sugli animali venne emanata per la prima volta più di 100 anni fà!

Vediamo un pò di cosa si trattava...

"Sono specialmente proibiti gli atti crudeli su animali, l’impiego di animali che per vecchiezza, ferite o malattie non siano più idonei a lavorare, il loro abbandono, i giuochi che importino strazio di animali, le sevizie nel trasporto del bestiame, l’accecamento degli uccelli e, in genere, le inutili torture per lo sfruttamento industriale di ogni specie animale"

Ben lontana di certo dalle aspettative di tutela di cui Animalisti e Amanti degli animali vorrebbero sentir parlare Oggi ...

Dobbiamo inoltre costatare come la crudeltà verso gli animali sia più viva che mai, come questi ultimi siano ancora molto poco tutelati e come, spesso, chi commette orribili crimini su di loro la passi troppo spesso liscia.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy, incluse le seguenti finalità relative alla pubblicità utilizzate dal Titolare e da terze parti: Conservazione e accesso alle informazioni; Personalizzazione; Selezione degli annunci, distribuzione, reporting; Per saperne di più, consulta la cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.