Previous Next

Che cibo mettere nella ciotola del cane

L’industria del pet food ci propone un’ampia gamma di prodotti, dai più specifici a quelli dai nomi più strani e impronunciabili, ognuno dei quali promette vantaggi e salute eterni. Senza farci ingannare dalla pubblicità, proviamo ad analizzare meglio quello che mangeranno i nostri amici cani. Sapevate per esempio che... In ogni prodotto che compriamo si possono celare sofferenze, spesso atroci, di animali da laboratorio: cani, gatti, topi, conigli, ma anche pecore, maiali o asini? Dalle scatolette ai croccantini...ognuno di questi prodotti viene testato su animali per valutarne la tossicità o l’efficacia curativa rispetto ad alcuni disturbi.

Inoltre... Il mercato del pet food è un settore dell’industria della carne per consumo umano, che da la possibilità di riutilizzare con profitto e quindi di capitalizzare una notevole mole di scarti, che, per evidenti ragioni igieniche, sarebbero altrimenti destinati al macero. Uno scenario allarmante, sia per il contenuto che in definitiva Fido si ritrova nella ciotola tutti i giorni e che a lungo andare non può non ripercuotersi sulla sua salute! Scegliere di acquistare le marche SI e boicottare le marche NO è un’azione concreta, forte, ed efficacissima che ognuno può fare per combattere la vivisezione. Aziende che eseguono test su animali, sotto boicottaggio internazionale

GRUPPO MARS: Cani: Chappi, Pedigree, Cesar, Royal Canin (tutta la linea). Gatti: Frolic, Whiskas, Sheba, Kitekat, Catsan (sabbia), Royal Canin (tutta la linea).

GRUPPO COLGATE PALMOLIVE: Hill's Science Diet, Hill's Prescription Diet.

GRUPPO PROCTER & GAMBLE: Iams, Eukanuba. Note: Procter & Gamble è da anni oggetto di un boicottaggio "animalista" in quanto utilizza test su animali per alcune sue linee cosmetiche.

GRUPPO NESTLÈ: Cani: Bull (bocconi), Fido, Friskies, Pro Plan, Purina ONE, Purina veterinary diets. Gatti: Felix, Friskies (Gourmet), Fufi (bocconi), Purina ONE, Pro Plan. Note: Nestlè è boicottata da 20 Paesi del Mondo già per motivi umanitari (scorretta commercializzazione del latte in polvere nei Paesi del Terzo Mondo e conseguente morte di centinaia di migliaia di bambini).

BAYER: Cani: PRO GRES. Gatti: PRO GRES. Note: Non sappiamo se tale alimento sia stato testato su animali. Certo è che Bayer è una azienda farmaceutica/chimica/agrochimica (pesticidi e OGM) tra le più grosse del mondo e tra le più attive nel campo della vivisezione. È pertanto consigliabile NON scegliere i prodotti Bayer per i propri acquisti. Aziende da preferire, con linee totalmente cruelty-free In Italia esistono poche marche che producono anche linee di cibo vegetariano per animali, le elenchiamo di seguito: AMÌ: [ www.amipetfood.com ] Crocchette vegetariane per cani e gatti.

BENEVO: [ www.benevo.com ] Umido e crocchette vegan per cani e gatti. Si trova nei negozi on-line.

BIOPUR: [ www.biopur-waseba.de ] Ha alcuni tipi di umido vegetale per cani e per gatti. Si trova nei negozi on-line.

DENKADOG: [ www.denkadog.it ], è offerto un tipo di crocchette vegetali per cani: "Denkadog superior hypo sensitive".

HERMANNS: Offre un tipo di mangime complementare umido per cani e gatti 100% vegetale. Si trova nei negozi on-line.

ROBBIE'S HOLISTIC CUISINE: Offre un tipo di zuppa (secca, da completare con l'aggiunta di acqua) vegetale per cani (Meat Free Mixer). Si trova nei negozi on-line.

ROCKY: [ www.rollsrocky.it ] Produce vari tipi di biscotti e snack vegetali per cani. Si trova nei negozi on-line.

SANI&SALVI: Linea di crocchette vegetariane per cani. Si trova nei negozi on-line.

TERRA-PURA: Offre un tipo di mangime complementare umido per cani e gatti 100% vegetale. Si trova nei negozi on-line.

V-DOG: [ www.v-dog.com ] Crocchette e snack per cani 100% vegan Disponibile per acquisto on-line anche in Italia.

VECAN: [ www.vitadacani.org ] Crocchette per cani prive di carne e derivati animali, 100% vegetali, a marchio Vitadacani.

VEGOURMET: Produce cibo umido vegetale per cani e per gatti: Canigourmet e Feligourmet. Si acquista nei negozi online.

YARRAH: [ www.yarrah.com/it ] Produce sia cibi carnivori che vegetariani (vegetariani solo per cani), crocchette e umido, e si trova nei negozi di alimentazione naturale.

Raccontare i propri segreti al cane fa bene - cercocane

Raccontare i propri segreti al cane fa bene

Una persona su sei parlerebbe dei suoi problemi personali al suo cane. Il ruolo dell'animale domestica nella società moderna diventa quindi anche quello dell'ascoltatore, dell'amico fedele che non ti tradirà mai raccontando gli affari tuoi a qualcun altro. E a voi è mai capitato di parare con il vostro pet? Avere un cane in casa può alleviare il senso della solitudine ma non solo, può essere un supporto psicologico più di quanto pensiamo. Secondo una recente statistica inglese un quarto della popolazione che ha adottato un animale a 4 zampe (secondo me il numero sarebbe stato maggiore se non fosse per la paura di ammetterlo), parla con il suo cucciolo mettendolo a conoscenza dei segreti più intimi. In fondo un cane non ti tradirà mai raccontandoli a qualcun altro, e ancora meglio, non ti abbandonerà mai. Si parla già di un inglese su sei ad aver risposto con sincerità. Il bello di un cane è che non si affeziona ai tuoi averi, alla tua posizione economica, ma il loro è un amore puro, privo di convenienze se non uno scambio di affetto. La fedeltà di un cane non può garantirla nessun altro animale e soprattutto nessun compagno/a o fidanzato/a o marito o moglie. E’ stato dimostrato che gli animali sono dotati di grande empatia e spesso ci fanno sentire di più la loro presenza quando siamo tristi o pensierosi. Chiuqnue abbia un cane in casa potrà confermarlo. Il fatto poi che ti ascoltino drizzando le orecchie senza interromperti mai e senza mai tradirti fa di lui il migliore confidente che si possa avere. Personalmente credo che ci si confidi con altre persone solo per il nostro bisogno di farci ascoltare e non realmente per farci consigliare. Spesso si chiedono consigli ma in realtà la vera scelta la si fa con il cuore ed è estremamente soggettiva. Gli psicologi sostengono che l’abitudine di parlare con il proprio pet non è affatto un errore in quanto aiuta a diminuire lo stress, eliminare l’ansia e le sensazioni sgradevoli di solitudine. Può sembrare da pazzi parlare ad un essere vivente che comunque non può capire ciò che diciamo… ma se fa bene e non infastidisce i cani, che anzi si sentono considerati, che problema c’è? Fonte: .animaliblog
L’importanza della sterilizzazzione

L’importanza della sterilizzazzione

La sterilizzazione chirurgica (o castrazione) è una semplice operazione eseguita da un veterinario, con l’animale in anestesia generale: questo intervento consiste nella asportazione degli organi riproduttivi degli animali, determinando in questo modo l’incapacità dell’animale a riprodursi.

Nel maschio l’operazione comporta la rimozione dei testicoli, ed è denominata “orchiectomia”: si tratta di un intervento molto semplice e poco invasivo, in quanto non richiede l’apertura della cavità addominale. In animali di sesso femminile, l’operazione è invece più invasiva rispetto alla castrazione del maschio, in quanto le ovaie sono poste all’interno della cavità addominale. Oltre d essere un vantaggio per la salute del nostro amico a quattro zampe la sterilizzazione risulta essere l'unica soluzione per: Dare una chance agli ospiti dei rifugi di trovare una famiglia Basta visitare i rifugi per rendersi conto che ci sono già troppi cani e gatti e troppi pochi umani disposti ad ospitarli. Sarebbe davvero egoistico fare nascere altri animali i quali, ammesso che trovino una buona casa, condannerebbero gli animali dei rifugi a trascorrere il resto della loro vita in gabbia e comunque senza libertà.

Per semplificare l'esistenza anche a noi umani che è sicuramente il punto meno importante e deteriminante, ma non è piacevole avere una cane o un gatto urlante giorno e notte per casa accompagnata da numerosi maschi che non perdono occasione per spruzzare con l'urina il nostro uscio di casa. Ne è molto divertente dover fare slalom tra cani che ci seguono insistentemente quando portiamo la nostra cagna in calore a passeggiare.

Un mito da sfatare: Ancora numerose persone credono che prima di sterilizzare una cagna, sia fondamentale che questa abbia almeno una cucciolata… questa è una credenza “popolare” priva di qualsiasi fondamento medico. Anzi, una gravidanza e la successiva crescita dei cuccioli sono fasi molto delicate per una cagna, che potrebbe anche incorrere in problemi di salute. Studi effettuati hanno dimostrato che solo sterilizzando un cane femmina prima dell’insorgenza del primo calore, si riduce notevolemente il rischio di insorgenza di tumori mammari. Chiedete consiglio al vostro veterinario di fiducia per approfondire l'argomento e prendete una decisione per la vita del "vostro amico".

Homepage

Cerco Cane è cambiato

Esplora le nuove sezioni

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy, incluse le seguenti finalità relative alla pubblicità utilizzate dal Titolare e da terze parti: Conservazione e accesso alle informazioni; Personalizzazione; Selezione degli annunci, distribuzione, reporting; Per saperne di più, consulta la cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.