I volontari dell’ Savona nel rifugio per cani abbandonati che l’associazione gestisce da tanti anni a Cadibona, festeggeranno a San Valentino la grande storia d’amore che unisce Raska e White.

Dopo il ricovero erano diventati inseparabili, non mangiando né bevendo per tutto il periodo in cui uno dei due doveva allontanarsi dal recinto per un’operazione o una visita dal veterinario.

La loro storia d’amore è stata più volte proposta senza buon fine dall’ in questi anni, per trovare qualcuno che li volesse adottare, naturalmente assieme; più volte l’associazione ha riscritto la storia e riproposto l’appello.

Anche i media nazionali e addirittura sostenuto dall’onorevole Brambilla, che ricorda che anche i cani non più giovani ospiti dei canili comunali e rifugi hanno la necessità ed il diritto ad essere adottati.

Sarà però una festa velata di tristezza perché nessuno ha ancorar adottato le due bestiole, che continuano a vivere felici nel rifugio dell’, certamente coccolati da tutti i volontari ma ancora senza una famiglia; chissà se San Valentino toccherà i cuori di altri due innamorati e li indurrà a raddoppiare il loro amore, portando a quattro i cuori della loro “capanna”.

I volontari dell’ Savona nel rifugio per cani abbandonati che l’associazione gestisce da tanti anni a Cadibona, festeggeranno a San Valentino la grande storia d’amore che unisce Raska e White.

Dopo il ricovero erano diventati inseparabili, non mangiando né bevendo per tutto il periodo in cui uno dei due doveva allontanarsi dal recinto per un’operazione o una visita dal veterinario.

La loro storia d’amore è stata più volte proposta senza buon fine dall’ in questi anni, per trovare qualcuno che li volesse adottare, naturalmente assieme; più volte l’associazione ha riscritto la storia e riproposto l’appello.

Anche i media nazionali e addirittura sostenuto dall’onorevole Brambilla, che ricorda che anche i cani non più giovani ospiti dei canili comunali e rifugi hanno la necessità ed il diritto ad essere adottati.

Sarà però una festa velata di tristezza perché nessuno ha ancorar adottato le due bestiole, che continuano a vivere felici nel rifugio dell’, certamente coccolati da tutti i volontari ma ancora senza una famiglia; chissà se San Valentino toccherà i cuori di altri due innamorati e li indurrà a raddoppiare il loro amore.

I correlati