Il periodo delle feste è particolarmente pericoloso, quando grandi quantità di dolciumi e cioccolatini possono trovarsi in casa… Il cioccolato ha un gusto tentatore che sia gli animali domestici sia i loro padroni amano ma le uova di Pasqua sono mortali per Fido.
Da quando i nostri sono spesso considerati membri della famiglia, è naturale dividere con loro le nostre gioie. Ma questa è una di quelle che deve essere messa fuori dalla loro portata.
La cioccolata amara in polvere è la più pericolosa perchè contiene la più alta percentuale di teobromide per oncia (28,3 grammi) 400 mg per oncia comparata a 45 mg per oncia della cioccolata al latte. Generalmente i sintomi di tossicità compaiono quando vengono ingeriti 100 mg di Teobromide per ogni chilo di peso dell’animale. Così un barboncino di 4,5 chili può morire con l’ingestione di soli 28 grammi circa di cioccolato amaro.
Se avete la passione per i , ma anche l’irresistibile tentazione per il cioccolato, state attenti quindi a non lasciarne in giro per casa, il cane può mangiare tutto quello che trova e le conseguenze sono molto pericolose!
Se avete il sospetto che il vostro animale abbia ingerito della cioccolata, bisogna chiamare subito il proprio veterinario.

Appena la cioccolata viene assorbita nel sistema circolatorio l’animale presenta i seguenti sintomi:

– vomito

– aumento del ritmo respiratorio e del battito cardiaco

– diarrea

– tremore muscolare

– incontinenza urinaria

– convulsioni

– Iperattività

– coma

I correlati