“NON SONO ANCORA MORTO”, questo è senza dubbio quello che un mix di Black Labrador

ha pensato quando si è risvegliato dall’eutanasia (la seconda volta!) in un ricovero per animali a Helena Ala.

Quando era giovane, Lazarus era stato investito e per le gravi ferite riportate nell’incidente, sottoposto ad eutanasia; ma incredibilmente Lazarus riesce a sopravvivere.

Poi il suo proprietario, dovendosi trasferire, decise di abbandonarlo in un canile statunitense. Uno di quelli dove gli “ospiti” vengono abbattuti se non vengono adottati entro una settimana.

Dopo sette giorni il veterinario gli praticò l’iniezione letale. Così per la seconda volta l’iniezione letale sembra essere la morte più probabile per Lazarus. Questa volta sembrava che Lazarus avesse lasciato questo mondo e per terra nella sua gabbia apparentemente morto, in attesa che il turno della mattina prelevasse il suo corpo.

Ma il giorno dopo la sorpresa: Lazarus era in piedi nella sua gabbia, e finito quel poco di cibo che era rimasto nella sua ciotola.

Un cane con così meritava un diverso destino: così “Two by Two Animal Rescue”, un’organizzazione specializzata nel salvare cani in situazioni disperate, gli ha trovato una casa dove vive felice così come testimoniano queste foto pubblicate su Facebook.

I correlati