Sembrerebbe una fiaba ma è successo realmente: in Alaska un cane ha vagato per giorni e per chilometri prima di riuscire a riabbracciare la propria famiglia.

Questa bella storia a lieto fine vede protagonista Abby, un cane meticcio di otto anni, che si trovava in giardino quando ad un tratto si è smarrita. Sono subito iniziate le ricerche della famiglia, rivelatesi però inutili. Il cane ha vagato per giorni con una temperatura di quasi 30 gradi sotto zero.

Dopo aver percorso circa 16 chilometri, per fortuna, un veterinario l’ha ritrovata, smarrita, triste e denutrita. Priva di collare e microchip, fondamentale è stato l’aiuto dei social network che, attraverso un passaparola, hanno permesso ad Abby di ritrovare la propria casa appena in tempo per festeggiare il Natale con la sua famiglia.

I correlati