Arriva dagli Stati Uniti la storia di un cane davvero particolare, diventato un esempio dell’attaccamento alla vita che alberga in ogni essere vivente.

Parliamo di Duncan Lou Who, un boxer di quattro anni che, quando aveva solo due mesi di vita, è rimasto senza le zampe posteriori, amputate a causa di una deformazione congenita.

Un handicap, quello di Duncan, che non gli ha impedito di avere una vita normale, di correre e divertirsi, pur con sole due zampe e senza l’aiuto di alcun carrellino. Arrivato cucciolo al Panda Paws Rescue di Vancouver, cittadina dello stato di Washington, Duncan presentava una malformazione alla colonna spinale che gli rendeva impossibile l’utilizzo delle zampe posteriori e metteva a rischio la sua sopravvivenza.

Al tempo i medici decisero di amputargli i due arti, pensando di condannarlo alla dipendenza a vita da un carrellino. Crescendo, però, Duncan ha imparato a stare “in piedi” sulle zampe anteriori, trasformandosi in un’autentica celebrità. Su Youtube, infatti, è possibile vedere come il boxer si diverta a correre e a giocare come un cane normale.

I correlati