La cheyletiellosi è una lieve dermatite causata dagli acari del genere Cheyletiella.

Gli acari del genere Cheyletiella sono molto contagiosi, specialmente per gli animali giovani; vivono sulla cute dei cani, gatti, conigli, di molti mammiferi selvatici e uccelli ed anche dell’uomo, causando dermatiti. Nei cuccioli di due-otto settimane di vita la parassitosi può essere grave mentre i cani adulti sono spesso asintomatici.

I segni clinici negli animali da compagnia sono variabili: si osserva inizialmente abbondante esfoliazione soprattutto sul dorso, associata a prurito moderato. In seguito, il prurito diviene più intenso e le lesioni più diffuse e possono comparire aree di alopecia.
Il trattamento più comune negli animali è il settimanale uso di una qualche forma di pesticidi appropriati per l’animale, spesso un prodotto anti-pulci.

I correlati