E’ ormai arrivata la stagione invernale e anche se gli animali sopportano il freddo meglio degli essere umani è comunque importante avere qualche piccolo accorgimento per salvaguardare la loro .

I cani resistono molto meglio di noi al freddo (ricordiamo che molti cani nelle campagne vivono tranquillamente all’aperto tutto l’anno). La loro pelle e il loro pelo costituiscono un cappotto a tutti gli effetti: tanto il grasso cutaneo che il sottopelo li proteggono senza problemi. Tra i peli dei cani, inoltre, si viene a creare una sorta di cuscino d’aria isolante dal freddo.
E’consigliabile comunque seguire qualche regola di base:

Fornisci un riparo adeguato

LE CUCCE: devono essere dotate di pavimento isolato dal terreno o sollevato da terra e devono essere impermeabilizzate. Potete rivestirle internamente con paglia o coperte
Si a CAPPOTTINI per le passeggiate invernali, che sono utili a cuccioli, soggetti anziani e cani a pelo raso…non una questione di moda quindi ma una soluzione per evitare il raffreddore al nostro amico!
Fai passeggiate più brevi quando fa molto freddo. In ogni caso, più che al freddo in sé, bisogna fa attenzione agli sbalzi di temperatura che possono provocare un colpo di freddo, quindi ATTENZIONE AI CANI ABITUATI A VIVERE IN APPARTAMENTO.

Nella stagione invernale, con le temperature rigide, i soggetti CHE IN ASSOLUTO VANNO PROTETTI DI PIù SONO i cani anziani e/o malati, i cani di taglia piccola, specie se a pelo raso, vanno maggiormente protetti dalle intemperie e non dovrebbero essere lasciati all’aperto, soprattutto di notte. Tanti, difatti, i cani che in Italia muoiono durante la stagione invernale per il peggioramento di malattie croniche o la poca protezione ricevuta dal gelo.

I correlati